Questo sito fa uso di cookie. E' un dato di fatto.

Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze.

  Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chi è online

Abbiamo 19 visitatori e nessun utente online

COME NASCE M.G.A

MGA

Metodo Globale di Autodifesa

La FIJLKAM Federazione Italiana Judo - Lotta – Karate – Arti Marziale - CONI nel 1999 ha istituito, su proposta del Presidente Federale Dott. Matteo Pellicone, un gruppo di lavoro diretto dal Dott. Giuseppe Locantore, Maestro VI° DAN di Judo e Dirigente della Polizia di Stato in qualità di Vice-Direttore della scuola di Polizia di Roma, per elaborare uno studio finalizzato all’autodifesa simile al Metodo insegnato nella Polizia di Stato.

Il gruppo di lavoro composto dai migliori esperti di arti marziali della Federazione, utilizzando al meglio le caratteristiche comuni degli sport da combattimento federali, e sulla base delle esperienze acquisite nelle situazioni reali, hanno elaborato un programma tecnico multidisciplinare che garantisce, attraverso una progressiva gradualità delle proposte, un’adeguata e corretta conoscenza dell’autodifesa.

Il lavoro si concludeva con la codificazione del METODO GLOBALE AUTODIFESA l’unico sistema autorizzato per l’insegnamento della difesa personale nella FIJLKAM.

La FIJLKAM (unica Federazione degli sport da combattimento riconosciuta dal CONI) rispondeva con un progetto altamente professionale, alle esigenze del mercato nell’ambito della sicurezza in contrapposizione a tutti quei pseudo-metodi più o meno legati alla moda prive di una seria sostanza tecnica.

Nel 2001 grazie all’impegno dei tecnici federali Carlo Maurizzi e Domenico Carlini coadiuvati con il Presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna Giovanni Morsiani, invitavano il Responsabile Nazionale Dott. Giuseppe Locantore ed il Maestro Gennaro Maccaro VI° DAN di Judo e Docente Nazionale di Autodifesa e Tecniche Operative Speciali della Polizia di Stato a svolgere dei corsi di abilitazione, per l’insegnamento del Metodo Globale di Autodifesa, rivolti ai tecnici federali FIJLKAM della Regione.

A seguito del notevole interesse per la disciplina federale MGA si sono svolti, presso la palestra dello Sport Village di Bologna, tre corsi in cui i tecnici federali hanno iniziato la loro formazione nelle tematiche dell’ Autodifesa grazie alla preparazione altamente professionale acquisita dagli insegnamenti dei Responsabili Nazionali.

A seguito del lavoro svolto ed all’impegno profuso nella divulgazione e nell’acquisizione delle conoscenze della disciplina dell’MGA i Tecnici Federali Maurizzi e Carlini sono stati invitati dal Dott. Locantore a seguire uno stage di approfondimento tenutosi nel 2002 presso la scuola di Polizia di Roma.

In quella occasione il Presidente Federale prof. Matteo Pellicone conferiva l’incarico di Docente Nazionale al Tecnico Domenico Carlini premiando in questo modo, il lavoro svolto nella Regione Emilia Romagna e l’elevato tasso tecnico acquisito con l’amico e compagno di lavoro Maestro Carlo Maurizzi.

Il Comitato Regionale successivamente stabiliva di istituire un Centro Tecnico Regionale, presso lo Sport Village di Bologna, di formazione permanente adibito espressamente allo scopo (vedi materassine, colpitori, ecc.), indispensabile per garantire una seria ed applicabile conoscenza degli elementi che sono alla base per poter affrontare con sicurezza le situazioni a cui il cittadino puo’ trovarsi ad affrontare in caso di aggressione.

Il lavoro svolto preso il Centro Regionale ha consentito inoltre ai tecnici di rispondere con maggiore professionalità e competenza alle sempre più articolate esigenze del mercato, permettendo di arricchire e ampliare la loro conoscenza specifica in un settore complesso e delicato, in cui oltre agli aspetti tecnici sono presenti risvolti legali e psicologici.

Essendo MGA un metodo suddiviso in vari livelli di difficoltà crescenti e sempre più articolati risponde quindi alle più varie esigenze che vanno dalla formazione di una utenza formata da donne e/o principianti, alla formazione di operatori della sicurezza, e per il livello maggiore a soddisfare le esigenze degli operatori della Polizia Municipale e della Polizia di Stato.

In ogni caso per qualsiasi livello di difficoltà in cui il praticante pratica i corsi di MGA è indispensabile mantenere un livello di allenamento costante che consenta di affrontare con sicurezza le situazioni a rischio senza esprimere violenza gratuita od atteggiamenti scomposti che tendono ad esasperare gli animi, ed a volte creare situazioni molto più pericolose.

Il praticante di MGA deve saper prevenire le situazioni con calma e fermezza, e tale risultato lo si può raggiungere solo attraverso un programma di allenamento specifico e costante.

In questi anni si sono inoltre sviluppate, grazie al Comitato FIJLKAM della Regione Emilia Romagna, numerosi altri importanti eventi fra cui uno stage di perfezionamento per i Tecnici (difesa da coltello e bastone) svolto a Cesenatico e tenuto dai Responsabili Nazionali Dott. Locantore e Maestro Maccaro.

Infine si sono attivate una serie di collaborazioni con altre Regioni in particolare con la Regione Marche, che ha permesso un proficuo scambio di esperienze culminate con uno stage in cui il responsabile delle Marche, Docente Nazionale di MGA Angelo Gramazio, insieme ai Maestri Domenico Carlini e Gianfranco Iorio hanno sviluppato un programma di alto livello che ha arricchito ulteriormente il bagaglio di conoscenza degli oltre 50 Tecnici Federali presenti.

Attualmente nella Regione Emilia Romagna l’organigramma dello staff tecnico dell’MGA è formato dal Responsabile Tecnico Domenico Carlini coadiuvato dai Maestri Carlo Maurizzi, Gianfranco Iorio, Antonio Amorosi (Vice Presidente Regionale settore Judo) e per la parte legale dall’avvocato Barbara Pedretti.

 

 

Judo Club Cesena 1964 mail: info@judoclubcesena1964.it